you reporter

Elezioni

Testa a testa a Porto Tolle: Donzella decisiva

Manca un solo seggio per concludere lo scrutinio: il candidato del centrodestra in leggero vantaggio. Ma Bellan non è battuto.

Testa a testa a Porto Tolle: Donzella decisiva

No. Non è una notte per cuori deboli, quella che sta vivendo Porto Tolle. Perché l’elezione del nuovo sindaco della città deltina è sul filo del rasoio. Con lo spoglio delle schede che ha vissuto fasi alterne. Adesso, i due candidati erano separati da meno di un punto percentuale.

Con il seggio di Donzella, uno dei più grandi, in cui le procedure di spoglio andavano a rilento. Insomma, il nome del nuovo sindaco si saprà soltanto nel cuore della notte.

Roberto Pizzoli, lo sfidante e alfiere del centrodestra, è avanti di 61 schede (su 4.649 scrutinate) nei confronti di Claudio Bellan, esponente Pd e sindaco uscente. Una situazione figlia di uno spoglio da montagne russe. Che ha visto prima Bellan in vantaggio, poi Pizzoli rimontare fino ad un passo da quella che aveva tutta l’aria di diventare una clamorosa vittoria, salvo poi - due minuti dopo l’una della notte - vedere tutto rimesso in discussione dallo scrutinio dei voti a Scardovari, dove Bellan è andato oltre il 65%.

Quando manca soltanto lo spoglio di Donzella, infatti, Pizzoli è avanti di 61 schede: 2.355 voti a 2.294. 50,6% a 49,4%. Un soffio. Ma Bellan - secondo le indicazioni in arrivo dalla frazione - sta rimontando: a metà dello spoglio, il suo svantaggio si era ridotto a 20 schede. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl