you reporter

Rugby

Rovigo conquista la Polonia

Tutto facile per i rossoblù di Casellato, che trionfano in amichevole al Battaglini

Il Rovigo domina la Polonia. I tifosi ricordano "Coco" con uno striscione, per non dimenticare lo storico supporters scomparso a 91 anni.

La prima amichevole della stagione 2018 – 2019 allo stadio Mario Battaglini finisce con una netta ed abbondante vittoria per la squadra di casa, che dilaga nel primo tempo e continua nella seconda frazione di gioco.  Al 3’ arriva il calcio piazzato di Kepa dai 40 metri e lo mette direttamente in mezzo ai pali con grande precisione per il 3 – 0 temporaneo, ma la squadra di casa prova subito a riprendere in mano la partita. E ci riesce dopo un minuto al 4’ con Angelini ed il calcio viene trasformato da Mantelli per il 7 – 3 per la Rugby Rovigo. 

Al 9’ c’è ancora un fallo in posizione centrale della Rugby Rovigo che permette ancora una volta il calcio piazzato a Kepa, che anche in questo caso non sbaglia. Dopo 3 minuti arriva una nuova meta per la squadra rossoblu, con un’entrata incredibile di Majstorovic nelle vie centrali della difesa polacca, passaggio a Cioffi che la smista per Mantelli, il quale a sua volta la da ad Odiete che chiude in meta con grande rapidità e dribblando due giocatori.

Non c’è due senza tre ed arriva anche la terza meta per la Rugby Rovigo al 20’ con Lubian e trasformazione di Mantelli. Ancora una volta arriva lo sfondamento di Angelini, che sta facendo un’ottima impressione con le sue azioni improvvise, Successivamente arriva Lubian sulla linea di meta ad aiutarlo e chiudere in meta per il 21 – 6. Dopo due minuti la stessa storia, Angelini sfonda la difesa avversaria, la passa a Vian che in piena corsa non trova nessuno che lo placca ed arriva la quarta meta con successiva trasformazione di Mantelli che ferma il risultato sul 28 – 6.

Al 29’ Vian mette a segno la sua seconda meta, con un’azione corale che vede successivamente una moule che porta avanti la terza linea rossoblu fino a fargli fare meta, con Mantelli che subito dopo trasforma il calcio per il 35 – 6.

La formazione di casa al 38’ va a segno con la sesta meta, dai 22 metri ed in posizione centrale Mantelli calcia in direzione di Odiete che scatta sicuro sulla corsia di sinistra senza nessuno pronto a fermarlo e lo stesso chiude nettamente in meta con grande sicurezza, Mantelli trasforma.

Passano due minuti e Loro smista la palla per Vian, che la passa rapidamente ad Angelini, che dopo aver superato un giocatore sigla la meta. Finisce un primo tempo con una sola squadra al comando.

Al 6’ della ripresa Odiete prova lo scatto tutto solo verso la linea di meta, ma pochi metri prima viene placcato ai piedi a preso a terra senza possibilità di muoversi.

Al 7’ meta di Cicchinelli, che riesce a concludere con grande maestria un’azione ben organizzata fin da metà campo. Mantelli trasforma.

Dopo 55 minuti arriva il primo ingresso nei 22 metri rossoblu, ma dura gran poco. Al 18’ arriva l’ottava meta per la Rugby Rovigo, con Bordin, che si sbarazza di due uomini ed arriva in meta con uno scatto imperioso, Mantelli successivamente non trasforma.

Incredibile ma vero, al 22’ la Polonia riesce ad inserirsi nella difesa rossoblu per un errore di Mantelli, che sbaglia palesemente un passaggi, e Piotrowicz piazza in meta, Kepa non trasforma.

 Infatti al 31’ c’è l’undicesima metà dei Bersaglieri con Chillon, che riceve meravigliosamente palla da Bordin e scatta tutto solo per in meta per il 68 – 11 finale. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl