you reporter

Viabilità

Cannone sparamulte e autovelox, scattano i controlli per l'esodo

L’esodo di Ferragosto è cominciato: bollino nero nelle strade di tutta Italia.

Un fine settimana da incubo per gli automobilisti

Un fine settimana da incubo per chi deve mettersi al volante. Gli effetti dell’esodo di Ferragosto si sono fatti sentire già da venerdì, quando, a causa della circolazione sostenuta, la giornata è stata contrassegnata dal bollino rosso. Oggi poi la situazione è peggiorata, con traffico da bollino nero in particolare lungo le dorsali adriatica, tirrenica e jonica, compreso l’itinerario E45 che collega i due versanti della penisola, e ai valichi di confine in direzione di Francia, Slovenia e Croazia.

Le code maggiori si sono formate sulla A22 Autostrada Del Brennero, sulla A4 Venezia-Trieste, sulla A30 Caserta-Salerno. Per domani è previsto il divieto di circolazione dei mezzi pesanti dalle 7 alle 22. Dopo il terribile schianto del 6 agosto a Bologna, il raccordo autostradale di Casalecchio, utilizzato per chi viaggia da Firenze ad Ancona e viceversa, è stato riaperto in entrambe le direzioni, ma il traffico, in prossimità dell'incidente, scorre in un’unica corsia per ogni senso di marcia; è ancora chiusa, invece, la tangenziale di Bologna tra gli svincoli 2 “Borgo Panigale” e 3 “Ramo Verde” in direzione della A14 “Bologna-Taranto”.
Per quanto riguarda il Polesine, c’è il rischio di rallentamenti lungo la Romea e nelle strade che portano verso le località turistiche del litorale. Tra i “pendolari” che ogni weekend si recano in spiaggia, e coloro che sono in partenza per trascorrere il periodo di Ferragosto al mare, domani potrebbe crearsi una situazione da bollino rosso, soprattutto nella mattinata.

Attenzione poi ai controlli che saranno messi in atto dalle forze dell’ordine in questi giorni, anche sulle strade del Polesine. In particolare durante tutto il fine settimana il servizio di Polizia stradale della Polizia di Stato effettuerà una serie di rilevamenti della velocità lungo la strada stradale 434 Transpolesana, dove sono attivi anche vari autovelox. Le forze dell’ordine terranno sotto controllo gli automobilisti dal piede pesante anche lungo l’autostrada A13 Bologna-Padova.

Oltre ai normali sistemi di rilevamento, da qualche mese gli agenti possono contare anche sull’ormai famigerato “cannone”, capace di rilevare la velocità di un veicolo a un chilometro di distanza e verificare se il conducente sia o meno al cellulare e se indossi le cinture. Un’arma potentissima che, nel solo primo mese di utilizzo ha fatto 490 multe in Transpolesana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl