you reporter

Castelmassa

Alla ribalta del Tg1 per le zanzare

Il primo cittadino passa alle maniere forti e intima “porta a porta” la pulizia dei terreni

boschini[1].JPG

Il sindaco di Castelmassa Eugenio Boschini

Protagonista del Tg nazionale, intervistato per un servizio sul West Nile in Pianura Padana, il sindaco di Castelmassa Eugenio Boschini è stato intervistato dai giornalisti di Rai1 per spiegare quali sono le condizioni ideali per il proliferare delle zanzare culex, vettore principale del virus del Nilo.

Ma fuori dai riflettori, il sindaco ha anche emesso di recente varie ordinanza destinate ai cittadini, per limitare i danni delle punture da zanzara.

Tagliare siepi e erba alta ed eliminare i ristagni d’acqua: è un ordine! Non fa sconti, dunque Boschini che in questi giorni ha sottoscritto alcune ordinanze con le quali intima ai proprietari di alcune abitazioni, anche in zone piuttosto centrali del paese rivierasco, di sistemare i giardini tagliando erba alta, siepi e ramaglie, così come ha ordinato ai proprietari di eliminare i ristagni di acqua, dove insetti e zanzare trovano il loro habitat ideale per la deposizione delle uova.

Alla proprietaria di un’abitazione di via Allende ordina addirittura di garantire il rispetto delle norme di polizia urbana e igiene pubblica, provvedendo entro una settimana allo sfalcio dell’erba, alla pulizia dell’intera area e alla messa in opera di misure immediate finalizzate ad impedire all’acqua piovana di accumularsi all’interno della piscina esterna, che dovrà prima essere pulita e trattata per la disinfestazione da zanzara Culex.

In via Mercanta, invece, il primo cittadino sempre attraverso un’ordinanza, ha intimato alla proprietà di alcuni terreni, di provvedere sempre entro sette giorni, allo sfalcio dell’erba e alla pulizia di tutti i terreni.

Infine, ad una ditta proprietaria di terreni in via Battisti, con una terza ordinanza, il sindaco Boschini ha ordinato la pulizia della zona e lo sfalcio dell’erba al fine di migliorare le precarie condizioni igienico-sanitarie dovute all’erba alta, alle sterpaglie, agli arbusti e all’incuria generale. Decisioni ferme e irrevocabili quelle prese dal primo cittadino massese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl