you reporter

Castelmassa

Nuovi sacchi di rifiuti vicino al Po

Situazione pericolosa con la piena che sta attraversando il Polesine

Nuovi sacchi di rifiuti vicino al Po

Sacchi di rifiuti, pronti a partire con la corrente se il livello del Po si alzasse di un altro mezzo metro.

Ad annunciarlo, un residente di Castelmassa che ha postato su Facebook una fotografia dove si vedono una decina di sacchi a pochissima distanza dal corso d’acqua gonfiato dalla piena che in questi giorni ha attraversato l’Alto Polesine.

La situazione è molto più pericolosa di quello che sembra. I sacchi conterrebbero, tra le altre cose, alcuni rifiuti pericolosi.

Un pericolo noto, tanto che lo scorso aprile il sindaco Eugenio Boschini aveva dovuto emettere un’ordinanza per la rimozione e lo smaltimento di rifiuti pericolosi, rinvenuti a seguito di un sopralluogo da parte del dipartimento Arpav di Rovigo e dopo una nota dei vigili del fuoco.


Il materiale si trova nei pressi dell’ex ristorante Litus, attraccato alla riva sinistra del Po a Castelmassa, bruciato durante la notte dello scorso Natale, che aveva riportato danni ingenti, rischiando addirittura di affondare, vicino al quale si era formata una vera e propria discarica a cielo aperto.

Sulla "Voce" di mercoledì 7 novembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl