you reporter

ROVIGO

Truffa dello specchietto, donna mette in fuga il malvivente

Tenta il colpo a Granzette. Michele Aretusini: "Chiamate subito le forze dell'ordine"

Specchietto, prova la truffa ma va a vuoto

Truffa dello specchietto: ecco come difendersi dai malviventi che agiscono in questa maniera

"In questi casi, fate come lei: chiamate immediatamente le forze dell'ordine". Michele Aretusini, ex consigliere comunale, esponente della Lega, ha appena ricevuto una bellissima notizia, dalla frazione di Granzette: una donna ha messo in fuga uno dei truffatori dediti al raggiro dello specchietto. Una tecnica piuttosto semplice, ma piuttosto efficace, alla quale sono dediti gruppi di malviventi che agiscono su tutto il territorio comunale. 

La dinamica è, come detto, elementare. I malviventi si muovono su auto che hanno già lo specchietto, o altre parti della carrozzeria, danneggiate. Non appena individuano la vittima, a volte lanciano contro la sua auto un sassolino, per simulare un contatto. Altre volte, semplicemente, la seguono e lamentano di avere subito un urto, nel corso della manovra. E' esattamente quanto accaduto a Granzette.

Qui, infatti, una donna, nella mattinata di sabato 16 marzo, è stata seguita da uno sconosciuto che, una volta riuscito a fermarla, ha detto che gli aveva danneggiato la vettura. Lei non si è fatta intimidire e ha reagito nella maniera che, sempre si dovrebbe contrapporre a questi personaggi: ha detto che avrebbe chiamato i carabinieri, per risolvere la situazione. A quel punto lo sconosciuto se ne è andato.

La truffa, infatti, funziona proprio sul presupposto che la vittima, prima intimidita dall'atteggiamento del presunto danneggiato, piuttosto aggressivo, accolga con sollievo la sua proposta finale: 50 o 100 euro come risarcimento immediato, senza frapporre le assicurazioni. Un errore nel quale non si deve mai cadere

Da qui la raccomandazione di Aretusini: prendere esempio da questa donna che, semplicemente con atteggiamento fermo e con decisione ha spiegato che non avrebbe pagato sull'unghia e avrebbe chiamato i carabinieri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl