you reporter

Salute

Al via i trattamenti anti West Nile

Da oggi le disinfestazioni su fossati e caditoie. Domani primi interventi a Rovigo, Adria e Badia.

Al via i trattamenti anti West Nile

Parte la disinfestazione anti-West Nile. Questa mattina, infatti, all’Ulss 5 è stato presentato il piano di battaglia contro il virus, che l’anno scorso ha fatto registrare una sessantina di casi gravi e ben sei decessi, che coinvolgerà tutti i 50 Comuni della provincia oltre alla vicina Boara Pisani.

E’ stato infatti necessario unire le forze per avviare un progetto comune contro le zanzare, come confermano le parole del direttore generale dell'azienda sanitaria polesana, Antonio Compostella: “Procederemo - ha detto - ad una campagna di disinfestazione coordinata e sistematica con tutti i Comuni per uccidere le larve delle zanzare prima che crescano, allo scopo di diminuire poi drasticamente la popolazione adulta di questo insetto. I Comuni quindi non dovranno più procedere autonomamente a fare un bando di gara per l’affidamento del servizio, modalità che non garantiva un’omogeneità nella campagna di disinfestazione, ma ci sarà una vera e propria calendarizzazione paese per paese”.

“Dallo scorso autunno - ha aggiunto Compostella - stiamo lavorando a questo piano d’azione e, dopo l’approvazione unanime da parte della conferenza dei sindaci, abbiamo lanciato un bando oltre ad effettuare un censimento delle caditoie e dei fossati per avere una mappa completa del territorio e delle zone critiche su cui intervenire”.

Ad occuparsi del piano di disinfestazione saranno due ditte, la Tecnoambiente di Castelguglielmo che si occuperà dell’area dell’Alto Polesine mentre il gruppo Biblion, della provincia di Roma, che coprirà il Medio e il Basso Polesine.

Pioggia permettendo, la campagna di prevenzione partirà domani, martedì 16 aprile, da tre comuni: Rovigo (dove saranno interessati 25 chilometri di fossati e 15mila caditoie per una spesa di 40mila euro), Adria (4mila caditoie e 40 chilometri di fossati per quasi 18mila euro di spesa) e Badia (3.800 caditoie, 15 chilometri di fossati per 7mila euro totali).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl