you reporter

SANITA' ADRIA

Ultima chiamata per salvare l'ospedale

Grande manifestazione giovedì 18 aprile a Venezia, per chiedere alla Regione di rivedere le schede ospedaliere per il Bassopolesine

OSPEDALE Ingresso al Santa Maria Regina degli Ange

L'ingresso dell'Ospedale di Adria

"Cari amici, è l'ultima chiamata per fare sentire la voce del nostro territorio. Difendere la sanità pubblica significa tutelare e salvaguardare i diritti dell' area di tutto il Delta. Dobbiamo essere tanti, solo così saremo forti". E' un vero e proprio appello, una "chiamata alle armi", quella che arriva dall'amministrazione comunale di Adria, per provare a salvare l'ospedale di Adria, fortemente minacciato, quanto a centralità e apicalità, che sarebbero dimezzate, dalle schede ospedaliere (LEGGI ARTICOLO). Per cercare di evitare questo scenario, che preoccupa il Bassopolesine, è stata organizzata, giovedì 18 aprile, una manifestazione a Venezia. Lo scopo è proprio quello di provare a salvare l'ospedale di Adria.

Sono state organizzate due opzioni, per la partenza da Adria. Ritrovo in piazzale Alberto Mario (parcheggio dietro Cattedrale) ore 10 arrivo con la propria auto in Stazione a Rovigo, e partenza con il Treno per Venezia delle 11:08; da Adria, treno delle ore 9:55, Stazione di Adria. Una volta a Venezia, il punto di ritrovo è fissato davanti alla Stazione Santa Lucia, alle 13.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl