you reporter

Rugby

La mischia più grande del mondo, Rovigo ci riprova

Il primo giugno andrà in scena la seconda edizione dell'Autoteam Kia Rovigo Rugby Festival.

La mischia più grande del mondo, Rovigo ci riprova

Autoteam Kia Rovigo Rugby Festival, giunto alla sua seconda edizione, avrà luogo il 1° giugno allo Stadio “Mario Battaglini” di Rovigo; la mission del progetto mira all'organizzazione di un Festival che vuole essere simbolo sportivo e culturale della provincia di Rovigo in Italia e nel mondo.  Dopo il successo del 2018, Rovigo Rugby Festival si presenta nel 2019 con tripla veste: una sportiva, una formativa ed una ludica.

Per l'aspetto sportivo ritorna Rovigo 7s, torneo Internazionale di Rugby a 7, sport olimpico da Rio 2016, che coinvolgerà atleti da tutto il mondo grazie alla partecipazione, tra gli altri, di Italia, Germania, Svezia, Rugby Rovigo, Delta, 7 Sirs, Dogi. La fase eliminatoria comincerà in tarda mattinata, con le finali previste in notturna dalle ore 20 sul campo centrale dello Stadio “Mario Battaglini".

Protagonista 2019 in termini formativi sarà la Fotografia Sportiva: alle ore 10 l’incontro “Fotogiornalismo e sport: la fotografia come mezzo per raccontare un evento sportivo”, valido come Formazione Professionale Continua dell'Ordine dei Giornalisti, mentre alle ore 14 il workshop aperto a tutti “Impara, Scatta con le migliori attrezzature”, con sessione teorica e pratica durante il Rovigo 7s con la possibilità di provare le migliori attrezzature Canon.

Per ciò che riguarda l'aspetto formativo, contemporaneamente all'attività sportiva ufficiale, prenderà corpo un'altra grande giornata dedicata al rugby promosso sotto il profilo valoriale, etico-sociale e formativo grazie al protocollo di intesa tra FIR - POLFER – ANSF, che da anni si svolge nelle più importanti città italiane.

Nello specifico, la manifestazione del 1° giugno ospiterà circa 1200 ragazzi e ragazze della fascia 6-12 anni, accompagnati dalle rispettive famiglie e istruttori, provenienti da Veneto, Friuli, Lombardia. Emilia Romagna, Marche e Toscana. La giornata si struttura in una serie di momenti in cui si porteranno i giovani atleti a giocare a rugby ed a riflettere sull'importanza del rispetto degli altri, delle regole oltre che sensibilizzare ad una maggiore attenzione verso la salute negli ambienti di vita con particolare riferimento al sistema di trasporto su ferro e alla raccolta differenziata.

Parallelamente all'interno del Festival verranno proposti contenuti ludici e di intrattenimento, oltre al Village attivo dalla mattina alla mezzanotte due saranno i main event: a grande richiesta la “Mischia Più Grande del Mondo” che dopo i 1560, record europeo, del 2018 punta dritto ai 2500 partecipanti nel 2019, e la Grande Festa Finale del Festival organizzata direttamente dai giocatori della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta.

Per maggiori informazioni www.rugbyrovigodelta.it

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl