you reporter

VIGILI DEL FUOCO

Un nuovo comandante per i pompieri

Solenne cerimonia e consegna della bandiera: il timone a Giorgio Basile, giovane dirigente

Una mattinata speciale, al comando provinciale del vigili del fuoco di Rovigo, di via dell'Ippodromo, in Commenda. Dopo l'annuncio ufficiale dell'avvicendamento (LEGGI ARTICOLO), giovedì 23 maggio è arrivata la cerimonia ufficiale di insediamento del nuovo comandante provinciale del corpo. E' Giorgio Basile, che arriva da Venezia, mentre Cristiano Cusin, promosso dirigente superiore, andrà alla direzione regionale del Corpo della Toscana.

Solenne e commovente la cerimonia, che ha visto i vigili del fuoco presenti in servizio, ma anche colleghi in quiescenza e componenti dell'Associazione vigili del fuoco, schierarsi ai due lati del corridoio che hanno percorso i due comandanti provinciali, quello entrante e quello uscente. Dopo un breve e commosso discorso da parte del primo dirigente Cusin, è stata la volta dell'emozionante cerimonia di consegna della bandiera, portata dai funzionari più alti in grado e consegnata simbolicamente a Basile dal predecessore. Il nuovo comandante ha quindi preso brevemente la parola, per salutare i nuovi colleghi.

Basile è un ingegnere civile, con master in protezione civile, ha frequentato nel 1998 il corso d’ingresso per funzionari a Roma. Dal 1999 ha lavorato al comando provinciale di Venezia, dove ha ricoperto diversi incarichi tra cui quello di vicecomandante. Ha svolto il ruolo di formatore sia per corsi interni dei vigili del fuoco che per corsi esterni legati all'antincendio, alla sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché come relatore in diversi convegni.

Ha partecipato a numerosi gruppi di lavoro nazionali ed internazionali nonché a missioni per grandi emergenze, in Italia a Salò, L'Aquila, Emilia, Amatrice, Norcia e Rigopiano e all’estero ad   Haiti e in Cile. Nel novembre del 2018 è stato nominato dirigente e dal 23 maggio assume l’incarico di comandante provinciale dei vigili del fuoco di Rovigo. Si tratta, quindi, del primo incarico da comandante provinciale, per un dirigente giovane, ma che ha già avuto esperienze di primo piano.

Una nuova guida, quindi, per quello che, forse, è il corpo più amato dalla cittadinanza, sempre pronto a intervenire su soccorsi e salvataggi di ogni genere, ma anche per compiti magari meno importanti, ma che costantemente danno prova della vicinanza alle persone e di una costante attività di assistenza nei loro confronti.

Ma anche un corpo che spesso e volentieri si "apre" alla cittadinanza, come per esempio nel corso delle mattinate, una delle quali nei giorni scorsi, si apre alla città, ricevendo i bimbi delle scuole e allestendo, per loro, brevi ma affascinanti dimostrazioni pratiche di quella che, quotidianamente, è la loro attività.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl