you reporter

la segnalazione

Erba alta in terra di nessuno

La rabbia degli abitanti delle frazioni di Granzette e Concadirame

Erba alta in terra di nessuno

Gli abitanti della zona si erano già ripetutamente lamentati per le condizioni di argini e golene, infestate dalle zecche. Ora sembra che, almeno per il caso zecche, qualcosa si sia mosso. Il demanio, infatti, proprietario dell’argine, avrebbe chiesto scusa e sarebbe intervenuto per debellare il problema. Ma la questione erba alta continua a destare rabbia e fastidio visto che pare proprio che nessuno abbia intenzione di tagliarla.

Parliamo dell’argine in zona Granzette e Concadirame dove sembra, anzi è praticamente certo, che la zona del ciglio della strada non sia di nessuno e che nessuno abbia competenza e obblighi.

O meglio, la zona dell’argine è di proprietà del demanio che ha dato in concessione i cigli della strada al Comune. Ma in questi anni, nonostante la competenza fosse di Palazzo Nodari, a tagliare l’erba erano sempre state le ditte che si occupavano dello sfalcio delle golene che oggi, però, sembrano non avere più intenzione di farlo.

Ma il Comune nel frattempo non aveva mai dato mandato alla sua partecipata che si occupa dello sfalcio di tagliare l’erba anche lungo gli argini della frazione. “Insomma con questa storia di concessioni, di proprietà e di competenze alla fine quella zona è diventata terra di nessuno e chiaramente nessuno interviene - commenta l’ex consigliere Stefano Raule che ha sollevato il caso - Intanto gli abitanti si lamentano per l’altezza dell’erba che continua a crescere senza che qualcuno venga a tagliarla. Così è una situazione indegna”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl