you reporter

ADRIA

Patrocinio al gay pride: la Lega attacca Barbierato

Il caso dopo il Padova Pride, il Carroccio chiede spiegazioni

Patrocinio al gay pride: la Lega attacca Barbierato

 Il comune di Adria ha dato il patrocinio al Padova pride che si è svolto sabato scorso, manifestazione a sostegno delle comunità lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali. La città etrusca, tuttavia, non è stata sola trovandosi in compagnia non solo con la città ospitante, ma anche con Dolo, Vigonovo, Jesolo, Mira, Montegrotto Terme, Cadoneghe e Chioggia.

Tuttavia la sezione adriese della Lega non ci sta e chiede spiegazioni al sindaco Omar Barbierato con un’interrogazione presentata questa mattina, martedì 4 giugno, a Palazzo Tassoni. Pertanto i consiglieri del carroccio Paolo Baruffaldi ed Emanuela Beltrame chiedono: primo, se l’amministrazione del Comune di Adria ha concesso il patrocinio alla manifestazione “Padova Pride 2019”; secondo, se l’amministrazione del Comune di Adria ha fornito altra forma di sostegno alla manifestazione; terzo, in caso affermativo con che atti amministrativi si è conferito il sostegno alla manifestazione, patrocini o similari; quarto, in caso negativo se l’amministrazione intende procedere contro il movimento ‘’Padova pride’’ per esposizione del logo del Comune di Adria senza autorizzazione; quinto, se amministratori del Comune di Adria hanno sfilato durante la manifestazione a Padova in rappresentanza della Città ed in caso affermativo si richiede l’elenco dei nominativi”. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl