you reporter

ADRIA

Dopo i vandalismi, furti di bici. La reazione: più vigili e telecamere

Il Comune vara un piano di assunzioni e potenzierà la videosorveglianza dopo i recenti episodi

Furto fuori dal palazzetto dello sport, sparita una bici

I furti di bici sono una emergenza in città

Gli ultimi episodi - le fioriere distrutte sotto i portici e la pensilina i cui vetri sono stati mandati in frantumi (LEGGI ARTICOLO) - in città hanno fatto tornare d'attualità l'allarme legato al vandalismo, che non per la prima volta produce i suoi effetti negativi. Tanto che, negli anni passati, spesso si era parlato della presenza, in città, di una baby gang, composta da giovanissimi, che aveva dato lavoro alle forze dell'ordine.

Ora, a queste due brutte novità, si aggiunge anche l'emergenza dei furti di bici, ripresi, secondo le testimonianze, con una certa frequenza con l'arrivo del bel tempo. Una situazione che l'amministrazione comunale, comunque, è già pronta a fronteggiare, sia proseguendo nella propria campagna di potenziamento dell'organico della polizia locale, sia migliorando la videosorveglianza, con nuove telecamere, ma anche nuovi varchi per la lettura delle targhe.

Sul primo versante, tanto quest'anno quanto il prossimo vedranno l'assunzione di due nuovi vigili urbani a tempo indeterminato, oltre all'assunzione a tempo determinato, per la stagione estiva, di altri colleghi. Inoltre, il Comune sta portando avanti, sempre in un'ottica di miglioramento della sicurezza, il progetto della creazione dei comitati di quartiere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl