you reporter

Strade dissestate in centro

Il caso

95631
Via Torino come un percorso a ostacoli. E’ un problema noto e datato, purtroppo, quello dell’asfalto dissestato a Porto Viro. In particolare in via Torino, ma anche in altre zone del territorio comunale.
Un problema che balza agli occhi soprattutto perché non stiamo parlando di una periferia abbandonata, ma del centro di una delle città più importanti del Polesine: la perla del Delta.

E via Torino, peraltro, è la via d’ingresso principale per chi arriva dalla rotatoria di Loreo.

Dunque, non è proprio un bel biglietto da visita. Di questo la nuova giunta (che peraltro si è insediata da poco e si è ritrovata in mano questa patata bollente) è consapevole e, non a caso, l’amministrazione di Maura Veronese ha messo questo problema in cima alla lista: è la priorità con la “p” maiuscola.
Del resto, parlando con la gente è il problema più sentito, non soltanto il più evidente. E non solo per le autovetture, che rischiano di essere danneggiate dagli urti, ma anche per i semplici cittadini che ormai faticano a passeggiare su alcuni marciapiedi. Addirittura, una mamma, ieri, ha confidato di fare fatica ad usare il passeggino. Insomma, è un grave problema. Che si trascina da tempo.

Questa amministrazione si è insediata solo tre mesi fa: era impossibile pensare di arrivare ad una soluzione immediata. Ci vuole del tempo.

E le circostanze dell’ultimo periodo non hanno certo aiutato: il maltempo che ha colpito Porto Viro, oltre che l’intero Delta, un mese fa, ha rallentato le attività. E’ stato necessario intervenire immediatamente per risolvere quell’emergenza. Quindi, non si è potuto continuare subito con il problema delle strade. Ora però, finalmente, si può riprendere in mano la situazione. Come spiega Adam Ferro, presidente del consiglio comunale e consigliere delegato alla manutenzione delle strade: “Stiamo studiando un piano di intervento con gli ingegneri Rossi e Moscardi per il problema delle strade.
La prima strada in cui interverremo sarà via Torino, ma le opere riguarderanno tutta la città. Compresi marciapiedi, segnaletica orizzontale e verticale. Tutto dipenderà anche dalla disponibilità economica, pescheremo anche dai nostri fondi. Vogliamo partire già da ottobre. Il maltempo dello scorso mese ci ha rallentato, ma ora siamo pronti a partire”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl