you reporter

Arrestati cinque spacciatori cinesi <br/> 1.500 piante di marijuana sequestrate

Villanova Marchesana

sequestro marijuana rovigo maggio 2016 (4).JPG

Il maggiore Gibilisco durante la conferenza stampa

A 150 metri da due abitazioni diroccate a Villanova Marchesana, un odore inconfondibile di cannabis e dentro, in sei stanze, 1.500 piante in pieno vigore con le infiorescenze ancora da essiccare, scoperte dai Carabinieri del Norm di Rovigo, insieme ai colleghi di Crespino.



I militari dell'Arma hanno arrestato così cinque cinesi, tra cui una donna e due clandestini, per coltivazione e traffico di sostanze stupefacenti. Tutta la droga veniva spacciata sia al dettaglio nella zona di Rovigo che all'estero: Londra era una tappa fissa, la infatti la droga costa di più. E veniva inviata con un corriere.



Era una catena di produzione continuativa dalle piccole piante a quelle da due metri all'essiccazione. Dentro l'abitazione 149 lampade e un ciclo di irrigazione da veri professionisti. I cinesi sono stati arrestati martedì 24 maggio sera. Il fenomeno dei cinesi che si rivolgono al mercato della droga è in sviluppo, come ha sottolineato il maggiore della compagnia di Rovigo che ha coordinato le indagini, Salvatore Gibilisco.



Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 27 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Acquevenete assume 10 persone
SOCIETA’ PARTECIPATE

Acquevenete assume 10 persone

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl