you reporter

Musef, un museo fantasma

Gaiba

118156
Il consigliere di minoranza di Gaiba per la lista Insieme si può, Nicola Zanca, ha fatto sapere che nei giorni scorsi ha fatto protocollare in comune una interrogazione con alcuni quesiti sul destino del Musef.


“A quasi due anni dall'inaugurazione del Musef (Museo della scienza e fantascienza di Gaiba), non ci sono iniziative scientifico-culturali promosse dal Musef stesso. Sabato 7 maggio 2016 fu inaugurato con una conferenza di Luigi Pizzimenti, curatore del museo del volo Volandia. L’evento aveva ospitato un frammento di roccia lunare, all'interno del tour ‘Ti porto la luna’ ed ottenne un ottimo successo di pubblico. Da allora non sono state più organizzate iniziative in merito al Musef, né da parte dell'amministrazione comunale né dal comitato scientifico del museo”.


Le uniche attività di questi anni al museo-biblioteca di Gaiba sono state alcuni laboratori creativi o incontri di associazioni del paese che potevano essere realizzate benissimo nelle altre strutture pubbliche di Gaiba già esistenti, come il teatro o la sala del centro sportivo. Onerose le spese a carico dei cittadini di Gaiba. Le spese annuali del museo-biblioteca ammontano a circa 50mila euro, tra costi di gestione e la rata del mutuo per realizzarlo, di 27mila euro l’anno, con un importo finale del mutuo pari a 545mila, tutto a carico del comune di Gaiba da estinguere nel 2031".


Sulla "Voce" di giovedì 29 marzo l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl