you reporter

Occhiobello

Ponte sul Po, si tratta per ciclabile e rimborsi

Mercoledì a Bologna nella sede Anas l'incontro con le istituzioni. Il sindaco Daniele Chiarioni: “E’ dirimente capire se bici e motorini potranno passare”.

Ponte sul Po, si tratta per ciclabile e rimborsi

In calendario, questa settimana, un altro incontro a Bologna sulla prossima apertura dei lavori al ponte sul Po il 21 maggio, proprio alcuni giorni dopo il passaggio previsto del Giro d’Italia lungo la statale 16. Nelle sede compartimentale dell’Anas, mercoledì 18 aprile alle 11, un tavolo fra i comuni di Occhiobello e Ferrara con le due province di Rovigo e Ferrara, le regioni Veneto ed Emilia Romagna e con Autostrade, proprio per definire le modalità operative del cantiere, l’eventuale concessione di un passaggio ciclopedonale e il rimborso alla società Autostrade dei costi dello storico degli utenti dell’autostrada, stimato in 150mila euro.

“Credo sia dirimente sapere se bici e motorini potranno passare - dice il sindaco Daniele Chiarioni - e nel caso, attivarsi in tutti i modi con trasporti pubblici e navette finalizzati a garantire una viabilità alternativa all’auto. Ho sollecitato, in proposito, una risposta da parte di Trenitalia e Rfi per sapere la fattibilità del piano di fermate aggiuntive dei regionali veloci a Santa Maria Maddalena”. Intenzionati ad agevolare i cittadini nella previsione della gratuità della tratta Occhiobello-Ferrara nord a chi è munito di telepass, i comuni si sono resi disponibili a creare sportelli per la richiesta e il reperimento dello strumento. All’incontro sarà presente, assieme al sindaco Chiarioni, anche l’assessore ai lavori pubblici Davide Valentini.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl