you reporter

Ficarolo

Oltre otto ore al buio, un intero paese in tilt

Nessun temporale o lavoro di manutenzione, ma guasto tecnico alla cabina dietro la piazza.

Oltre otto ore al buio, un intero paese in tilt

Un intero paese al buio per oltre otto ore. E’ successo nella notte tra giovedì e venerdì quando, da poco passate le tre, l’intero centro storico di Ficarolo, e non solo, è rimasto improvvisamente senza corrente elettrica, mentre in molti dei residenti sono stati svegliati dal rumore di diverse sirene degli impianti di allarme che hanno iniziato a suonare, probabilmente a causa di questa anomalia.

Nessun temporale e nessun lavoro di manutenzione programmato ma, purtroppo, si è trattato di un guasto tecnico alla cabina elettrica che si trova proprio dietro la piazza principale del paese rivierasco. “Purtroppo è scoppiato un trasformatore nella cabina Enel di via nuova Ravelli - ci spiega il sindaco di Ficarolo Fabiano Pigaiani - già dalle prime ore del mattino ha iniziato a squillare il telefono e diversi cittadini chiedevano cosa fosse successo. Subito mi sono attivato per capire quale fosse la problematica e, per la prima volta, un tecnico responsabile di zona alle 9.30 mi ha raggiunto telefonicamente per informarmi del problema e dell’intervento che si sarebbe concluso entro la mattinata”.

Il black out è iniziato poco dopo le tre e verso le 5.30 già due squadre di tecnici della società erogatrice erano in cabina per verificare l’accaduto e per cercare di ripristinare il tutto. Purtroppo, l’operazione non era delle più veloci e l’intervento dei tecnici specializzati ha potuto concludersi solamente verso mezzogiorno quando, finalmente, la corrente elettrica è ritornata in modo definitivo in tutto il paese.

I disagi sono stati parecchi - continua il primo cittadino - praticamente l’intero paese è rimasto al buio per le strade e le piazze e senza luce domestica, ci sono stati problemi e disagi anche alla casa di riposo che fortunatamente ha visto entrare in funzione il gruppo di continuità, per poter far andare tutte le apparecchiature elettriche, ascensore compreso, ma il protrarsi dell’intervento per diverse ore, ha comportato un grande consumo di gasolio e un fastidioso rumore per tutta la notte. Anche i bar e le attività commerciali hanno avuto problemi con i frigoriferi rimasti spenti per così tanto tempo. Per quanto riguarda invece l’illuminazione pubblica - conclude Pigaiani - appena è stata ripristinata la corrente elettrica, ho interpellato l’elettricista per riprogrammare i corpi illuminanti di tutte le vie del centro”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl