you reporter

elezioni polesella

Giovani e anziani: cohousing per far crescere la comunità

La proposta della lista a sostegno del candidato sindaco Leonardo Raito

Raito: "Rilanciamo il territorio"

Polesella domani per giovani e anziani: il valore del dialogo intergenerazionale attraverso forme di cohousing. "Un paese è vivo solo se è di tutti. La grande forza di Polesella sta nel non dimenticarsi di nessuno per poter così fare in modo di rendere tutti protagonisti, dal primo all’ultimo". E questa attenzione è quella che Leonardo Raito, candidato sindaco di Polesella Domani, non vuole far mancare al paese che conosce bene e di cui va orgoglioso.

"È per questo che tanto i giovani, quanto i meno giovani rivestono la medesima importanza. Importanza che può essere ampliata e migliorata quando si valorizza il dialogo generazionale tra giovani e anziani. Per avere una comunità bisogna ascoltarla ed è anche per questo che la mia lista è formata da persone di tutte le età, che credono nel valore del dialogo tra giovani e adulti e nelle nuove idee che possono venire dai giovani. Una comunità coesa è una comunità che deve avere rispetto di tutte le fasce della popolazione e delle reciproche esigenze che, in taluni casi, vanno affrontate anche alla luce del necessario dialogo e supporto intergenerazionale. A questo proposito, ci proponiamo di operare per l’attivazione, anche in spazi pubblici, di forme di cohousing", afferma Leonardo Raito.

"Vivere in cohousing significa vivere in complessi abitativi composti da ampi spazi comuni che possono essere destinati alla condivisione di idee, di dialoghi e di confronti tra persone diverse. Lo stile di vita che si può assumere vivendo una forma di cohousing può portare grande giovamento a tutti, in equilibro tra l’autonomia e la socialità degli spazi comuni. Si possono così formare vere e proprie aggregazioni che portano tanti vantaggi, tra cui una maggior positività verso la socialità, aiuto reciproco, rapporti di buon vicinato ma anche minor stress grazie ad una conoscenza tra le parti gioviale e immediata. È un tipo di esperienza che già è stata approvata in molti Paesi d’Europa. L’idea nacque mezzo secolo fa in Danimarca e ad oggi sono tante le realtà nate che raccolgono migliaia di persone. Polesella domani è una lista che vuole rimanere al passo con i tempi perché il primo pensiero deve essere quello di un dibattito libero e di forte crescita generazionale e i contributi possono venire tanto dai giovani quanto dai meno giovani che desiderano mettersi in gioco".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl