you reporter

Via Bassa, il cantiere aprirà a gennaio

67197
Il cantiere per la risistemazione della scarpata di via Bassa aprirà a inizio gennaio, subito dopo le festività natalizie. I lavori previsti consistono nel ripristino della banchina lungo l’argine del Po che verso metà ottobre era franata a causa delle forti piogge.



Vista l’emergenza, il comune era subito corso ai ripari mettendo in sicurezza il tratto interessato dai crolli e limitando la circolazione dei veicoli.
Si trattava, però, di una soluzione temporanea in attesa di un intervento definitivo suggerito dai tecnici specializzati, a cui nel frattempo era stato affidato l’incarico di effettuare le indagini geologiche.



Adesso il responso è arrivato e ha messo in luce la necessità di ripristinare la scarpata attraverso una rete che limiti l’erosione da parte della pioggia e di un canaletto di scolo che incanali l’acqua verso il fondo della struttura.



Secondo le previsioni di Davide Valentini, assessore ai lavori pubblici, il cantiere dovrebbe essere concluso entro fine gennaio, ma la rampa realizzata sarà vietata al transito dei mezzi pesanti per non mettere a repentaglio la stabilità di un’opera che alle casse comunali verrà a costare poco più di 150mila euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Acquevenete assume 10 persone
SOCIETA’ PARTECIPATE

Acquevenete assume 10 persone

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl