you reporter

L'ultimo saluto a Isabella "Barbara" Benetti

Occhiobello

89899
Si è celebrato sabato mattina nella chiesa di Santa Maria Maddalena, il funerale di Isabella Benetti, esattamente una settimana dopo la sua tragica scomparsa nelle acque di Albarella.


Isabella, di 68 anni, meglio conosciuta con il nome di Barbara, si trovava con altri tre amici dentro un tender lungo il canale che esce dal porto del centro turistico polesano, quando nel tardo pomeriggio è stata prima sbalzata in acqua dal gommone che si è rovesciato, probabilmente a causa dell’impatto con una barca a motore lunga sei metri, che ha probabilmente sbandato per un’onda, perdendo poi il controllo e finendo quindi con l’elica sulla donna, anche se non è escluso che nell’impatto sia stata coinvolta una terza imbarcazione.


L’elica della barca a motore che ha travolto la Benetti, non le ha purtroppo lasciato scampo.


Originaria di Vigarano Mainarda, nel Ferrarese, da qualche anno viveva nella località polesana.


“Conduciamo scatole di plastica sempre più potenti e pericolose tanto che per un niente anche la persona più esperta nel condurli può sbagliare e mettere l’esistenza degli altri in serio pericolo” , ha detto durante la celebrazione religiosa il parroco don Guido Lucchiari, dopo aver letto un brano del Vangelo.


Sulla "Voce" di domenica 13 agosto l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl