you reporter

Ponte, sei sindaci scrivono ad Anas

La chiusura

116181

Il ponte sul Po a Occhiobello

I sindaci dei comuni di Occhiobello, Stienta, Gaiba, Fiesso Umbertiano, Canaro e Pincara scrivono all'Anas per la probabile chiusura del ponte sul Po.



Daniele Chiarioni, Enrico Ferrarese, Roberto Berveglieri, Luigia Modonesi, Nicola Garbellini e Stefano Magon hanno preso carta e penna sottolineando come i lavori di ristrutturazione del ponte interessino un’utenza che va ben oltre quella dei due comuni confinanti Occhiobello e Ferrara.



"La quotidianità di migliaia di cittadini è fatta di spostamenti per motivi di lavoro, studio, salute e svago che non può essere interrotta d’imperio per un periodo così lungo di cui, peraltro, al momento non abbiamo termini certi - commentano - le due sponde sono solo il passaggio fisico fra due realtà territoriali che vivono da sempre di continuità e reciprocità. Da Castelmassa, da cui partono studenti ogni mattina, fino a Canaro e a paesi dell’alto e medio Polesine, la portata dei disagi riguarda un bacino territoriale ampio che rischia conseguenze prima di tutto sul tessuto economico e imprenditoriale, oltre che sulla qualità della vita".



"Riscontriamo che le condizioni di un ponte costruito nel dopoguerra e già rivelatosi inadatto a sostenere il traffico odierno, solo oggi vengono affrontate prospettando un’interruzione della circolazione - proseguono - se così fosse, abbiamo davanti un tempo indefinito in cui per fare pochi chilometri si dovrà imboccare l’autostrada. A fronte di ciò, il comune di Occhiobello si troverà ad assorbire e gestire volumi di traffico ingenti e conseguenze sulla vivibilità del contesto urbano non di poco conto".



"Chiediamo che Anas non proceda alla chiusura totale, ma siano previsti sensi unici alternati che possano smaltire parte della circolazione e che il cantiere si svolga su tre turni di lavoro per non dilatare i tempi di durata dell’intervento - la richiesta dei sindaci - e che il costo della tratta autostradale Occhiobello – Ferrara nord sia gratuito sia per i privati sia per il trasporto pubblico".



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl