you reporter

L'incontro

Contratto di Costa, una realtà nazionale

L’associazione dei primi cittadini del litorale porterà avanti progettualità a favore del territorio: positivo l'incontro tenutosi a Roma nel ministero.

Contratto di Costa, una realtà nazionale

I sindaci del Contratto di Costa

Una delegazione dei sindaci della Costa Veneta si è recata ieri a Roma al ministero dell’Ambiente della tutela del territorio e del mare per illustrare il percorso tecnico-operativo del Contratto di Costa. Alla presenza di Carlo Maria Medaglia, capo della segreteria tecnica del ministro, Pasqualino Codognotto, sindaco di San Michele al Tagliamento-Bibione, Alessandro Ferro sindaco di Chioggia e Daniele Grossato vicesindaco di Rosolina, con l’assistenza tecnica dell’architetto Laura Mosca, coordinatore tecnico scientifico del Contratto di Costa Veneta, sono state illustrate le fasi e attività dell’organismo, progettualità di carattere strategico e strumento della conferenza dei sindaci del litorale che faciliterà l’operatività della medesima sull’area vasta.

A Medaglia sono state chieste garanzie e azioni concrete rispetto all’impegno assunto dal ministro ottenendone risposte molto positive. In particolare la segreteria tecnica del ministero presterà particolare attenzione al lavoro in corso sulla costa veneta che, si ricorda, conta oltre 30 milioni di presenze turistiche l’anno ponendosi in primo piano a livello nazionale ed europeo. Sono state esplorate alcune ipotesi di “azioni pilota”, da avviare nel breve tempo, rispetto alle quali Medaglia ha dato preziosi consigli e indirizzi di fattibilità anche economica rispetto ai possibili finanziamenti.

L’incontro a Roma – comunicano il sindaco Codognotto e il vicesindaco Grossato – è stato molto positivo e fa ben sperare per il futuro del Contratto di Costa che costituisce l’elemento portante del nostro statuto; ma è anche importante per il futuro della nostra associazione nata da una felice intuizione dei sindaci e della Regione Veneto. Forse è proprio questo l’elemento in più che ci caratterizza e cioè una seria politica concertativa, ad ogni livello istituzionale, e un altrettanto forte desiderio di raggiungere risultati concreti in tempi stretti. Ce lo chiedono gli imprenditori, le categorie economiche e ogni portatore di interesse presente in quest’area strategica per il Paese che insieme rappresentiamo”.

Conclude il sindaco di Chioggia Ferro, comune capofila del Contratto di Costa Veneta: “Abbiamo segnato un importante appuntamento per il Contratto di Costa, ora ci impegneremo per definire in breve tempo una prima progettualità di partenza tra i comuni del litorale veneto con il sostegno del Ministero. Un primo passo concreto che sarà il preludio delle successive progettualità concrete nei territori interessati. Il Contratto di Costa Veneta si conferma così tra le prime realtà nazionali a raggiungere tali obiettivi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl