you reporter

Porto Tolle

Web marketing per un nuovo turismo sul Delta del Po

L’assessore al turismo di Porto Tolle, Ferrarese: “C’è moltissimo da fare nel nostro territorio ma lo stiamo valorizzando”.

Web marketing per un nuovo turismo sul Delta del Po

Foto di gruppo degli organizzatori del corso di web marketing sul turismo

Il turismo nel Delta rinnova i suoi strumenti di promozione: a Porto Tolle il seminario sul web marketing. Nel pomeriggio di venerdì 13 aprile , nella Sala delle musica di Porto Tolle, si è svolto il seminario inserito in un progetto teso ad informare gli operatori del settore turistico del Delta su come gestire e sfruttare al meglio i nuovi media per la crescita della loro attività.

Tale progetto, denominato “Innovazione degli strumenti e canali di comunicazione e marketing online nel settore turistico”, le cui attività sono state finanziate dalla Regione Veneto attraverso il Por Fse (Programma Operativo Regionale per il Fondo Sociale Europeo) 2014-2020, ruota attorno alla strategia Europa 2020, che si focalizza sulla promozione di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, che possa migliorare la competitività e la produttività dell’economia europea.

Il seminario è stato organizzato da Eduforma ed Ecostudio, con il supporto dell’amministrazione comunale, per ricapitolare gli obiettivi perseguiti e i risultati ottenuti nei corsi di formazione svolti nell’ultimo anno nella provincia di Rovigo, a cui hanno partecipato anche operatori balneari, agenzie immobiliari, agenzie di trasporto e cooperative sociali attivi sul territorio di Porto Tolle. Michele Rossi, che ha coordinato il seminario, ha spiegato: “Accanto alla centralità delle attrazioni turistico culturali delle maggiori città d’arte nazionali, è importante individuare gli strumenti e il linguaggio atti a garantire la sponsorizzazione delle molteplici potenzialità del Delta del Po, data la sua vocazione ad un turismo sostenibile, naturalistico, sportivo e di nicchia”.

Il Delta dunque, per scalare le vette del turismo nazionale, necessita di innovare i propri mezzi di pubblicizzazione, essendo un territorio giovane ma dai tratti del tutto peculiari, puntando tutto su di essi, come sostenuto dall’assessore alle attività produttive e al turismo Michela Ferrarese: “Il turismo nel Delta è un turismo di tipo sostenibile, che dunque si inserisce nell’ambiente naturale, nell’economia locale e nella dimensione sociale della comunità ospitante senza alterarne gli equilibri. Per il nostro territorio moltissimo c’è ancora da fare, ma, consapevoli dei suoi punti di forza, abbiamo avviato il Pst (Piano strategico dello sviluppo del territorio) 2017-2022, promuovendo il cicloturismo e il trekking per vivere e scoprire il territorio valorizzandone così il patrimonio storico, culturale e naturale”.

Anche il Comune ha in questi ultimi anni implementato i suoi canali digitali: “Abbiamo creato il sito www.visitdelta.eu e una pagina Facebook correlata - ha detto l’assessore - per valorizzare le informazioni preesistenti, e per fornire ai nostri operatori turistici un mezzo per promuovere le loro attività. E’ importante conoscere la rilevanza di questi nuovi strumenti per lo sviluppo turistico, ed è dunque fondamentale che esistano figure professionali specifiche, la cui formazione non costituisce altro che un investimento nel settore”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl