you reporter

Economia

Oibì, dal Delta alla conquista dell’Europa

L’idea è quella di lanciare sul mercato nazionale ed Europeo un nuovo modo di pensare e mangiare i cibi pronti

Oibì, dal Delta alla conquista dell’Europa

Lo stand alla Fiera di Bruxelles

Importante riconoscimento per l’azienda polesana Oibì che a partire da questa mattina (martedì 24 aprile) è presente con i propri prodotti alla fiera internazionale “Seafood global exposition 2018”, in programma a Bruxelles fino a giovedì 26. Una presenza significativa, all’interno dello spazio espositivo del ministero delle Politiche agricole, quale rappresentante (insieme a sole altre tre aziende) delle eccellenze della Regione Veneto.

Il polo espositivo vedrà in mostra centinaia di produttori legati al settore ittico. Tra questi trova dunque il suo spazio anche la neonata Oibì, che ha sede a Corbola e che punta a lanciare sul mercato un nuovo modo di pensare e mangiare i cibi pronti. A partire dalle eccellenze del nostro Delta.

Oibì, azienda di conserve marinate all’avanguardia, è specializzata nella trasformazione di prodotti ittici e vegetali nel rispetto della tradizione italiana pur seguendo attentamente le richieste del mercato (ad esempio con l’introduzione nelle proprie linee produttive di prodotti Bio, Vegani e di ricette personalizzate).

La scelta di mercato di Oibì è legata dunque ad un ritorno alla qualità del prodotto in un mondo in cui il modo stesso di consumare è cambiato, con orari di lavoro che inevitabilmente riducono, ad esempio, la pausa pranzo con il rischio di non curare in maniera adeguata il modo di nutrirsi.

Da questa riflessione parte l’idea di fondo della startup Oibì: creare una serie di piatti pronti al consumo, da fare arrivare, attraverso la grande distribuzione o i bar, al consumatore finale garantendo un cibo equilibrato dal punto di vista nutrizionale, sicuro e sano.

Dopo mesi di studio su colori e loghi, i prodotti si presentano con un packaging innovativo e accattivante.

In pratica si leva la linguetta e il gioco è fatto. Ma è “dentro” la confezione che si trova la vera novità. Niente surgelati, ma una nuova linea denominata “Bakaro veneziano”. I prodotti di punta, che in questa manifestazione fieristica avranno il loro battesimo internazionale, sono le zuppe di pesce, di cozze e alla pescatora e i piatti pronti di gastronomia come insalata a base di cereali e pesce e le cozze alla marinara.

E adesso non resta che attendere il responso del mercato e dei buyers internazionali che avranno la possibilità di assaggiare e testare a Bruxelles i prodotti dell’azienda di Corbola. Azienda che ha nelle proprie intenzioni quella di portare i sapori del nostro mare e del nostro Delta in tutt’Italia e in tutt’Europa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl