you reporter

Delta del Po

Appena riaperta, la ciclabile che porta al vecchio faro è già impraticabile

A Gorino la pista ciclabile appena riaperta che porta alla Vecchia Lanterna, suggestivo immobile di fine '800 proprio sulla Sacca, è tornata subito impraticabile. Con un bel po' di rabbia da parte di bikers e turisti arrivati nel Delta per il 25 aprile.

Appena riaperta, la ciclabile che porta al  vecchio faro è già impraticabile e pericolosa

Foto grazie a estense.com

Siamo nel cuore del Parco del Delta, all'altezza di Gorino, dove Emilia Romagna e Veneto sono divise solo dall'asta del Po.

E proprio sulla cima dell'argine si trova la "Lanterna vecchia" di Gorino: l'antico faro della Sacca in funzione fino al 1870 raggiungibile attraverso un percorso ciclabile realizzato appositamente per gli amanti del turismo in bicicletta, quello che dovrebbe essere uno dei punti di forza del Parco del Delta (da una parte come dall'altra del Po)

E invece - come racconta estense.com - la pedalata, organizzata dal Deltabike Team Pedale Stanco in occasione del 25 aprile, si è trasformata in un vero incubo, con la ciclabile (appena riaperta) che è risultata non solo "assolutamente impraticabile" ma anche pericolosa per bikers e pedoni, come raccontano gli organizzatori.

Un passaggio che sicuramente ci si aspettava "selvaggio", e sarebbe stato il suo bello,  ma non certamente così impervio e malmesso (nonostante il cartello del Comune di Goro che indica il percorso).

E poi, una volta arrivati, la sorpresa: la terrazza della lanterna è tristemente chiusa, impedendo così anche agli audaci che  riescono fin lì di godersi il panorama.

Insomma: un autogol sotto gli occhi di tantissimi turisti arrivati nel Delta in occasione del 25 aprile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl