you reporter

Delta

Flag-Gac, bandi per 1,6 milioni

Pesca e acquacoltura al centro degli investimenti per Chioggia, Porto Tolle, Porto Viro e Rosolina

Flag-Gac, bandi per 1,6 milioni

Claudio Bellan, presidente del Flag Gac Chioggia Delta del Po, comunica l’apertura dei termini per la presentazione delle domande di aiuto, a sostegno del settore della pesca ed acquacoltura del Piano di Azione “Sviluppo dell’economia blu per una crescita complessiva del territorio di Chioggia e Delta del Po” attraverso cui opera il Flag nei territori dei Comuni di Chioggia, Porto Tolle, Porto Viro e Rosolina.

Il Flag, in una prima tornata di bandi usciti nell’agosto 2017, ha già assegnato 949.160,53 di euro distribuiti su 11 progetti ammessi a finanziamento. Una seconda tornata di bandi è uscita nell’aprile 2018 ed è ancora attiva (scadenza martedì 12 giugno 2018) per una totale di risorse disponibili pari a 1.433.200,00 euro nei settori: Trasformazione, commercializzazione e valorizzazione del prodotto pescato; tecniche innovative per la gestione della produzione in maricoltura e sviluppo dei sistemi di gestione del seme in ambito lagunare; rivitalizzare gli ambienti di transizione a rischio di scarsa idrodinamicità ed effetti conseguenti; sostegno alla gestione dei rigetti; promuovere misure di governance partecipata per la pianificazione dello spazio marittimo entro le 12 miglia nautiche.

La terza tornata di bandi è uscita proprio venerdì scorso (scadenza 31 luglio 2018) e prevede la disponibilità di risorse pari a 909.500,00 euro nei seguenti settori: accompagnare le imprese di pesca nel processo di diversificazione produttiva e gestionale; potenziamento delle iniziative di scambio culturale con altri territori nazionali ed europei; favorire lo sviluppo di nuove aziende, o integrazione delle esistenti, della filiera ittica in particolare nei settori di commercializzazione, promozione e degustazione/somministrazione dei prodotti ittici locali; servizi a supporto della comunità nelle aree portuali della pesca; servizi a supporto della informatizzazione, digitalizzazione e tracciabilità nei mercati ittici; sviluppo di spazi culturali e museali per la promozione della cultura della pesca e acquacoltura del territorio del Gac.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl