you reporter

Rosolina Mare

Incendio al camping, nuovi sopralluoghi del Nia e autorità

Sei gli intossicati: tutti dimessi tranne un bambino che sarà trasferito a Vicenza

E' il momento della conta dei danni per il villaggio turistico Rosolina Mare Club dove, l'altra notte un violento incendio ha letteralmente distrutto quattro bungalow, danneggiandone un quinto. Sei le persone intossicate: un'intera famiglia vicentina che dormiva in un'unità abitava di cui è rimasta solo cenere. Portati tutto al pronto soccorso ora stanno bene, tranne un bambino che, per motivi di precauzione, sarà trasferito dall'ospedale di Adria  a Vicenza per qualche altro giorno di osservazione. 

Una ventina le persone che in quel momento erano negli alloggi mangiati dalle fiamme, uscite autonomamente dopo essersi svegliate a causa del fumo. E stamattina gli uomini del Nucleo investigativo antincendio dei vigili del fuoco hanno eseguito ulteriori sopralluoghi per capire cosa abbia scatenato l'incendio.Da quanto si apprende sembra essere escluso il dolo e farsi sempre più avanti l'ipotesi di un cortocircuito. 

I gestori della struttura, poco dopo il rogo divampato nella struttura, hanno aperto il ristorante, la reception e chiamato tutto il persone a disposizione per prestare la massima assistenza a tutta la clientela durante la notte. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl