you reporter

Rosolina Mare

Incendio al camping, la Procura apre un fascicolo contro ignoti

Attesa la relazione del gruppo 'Nia' dei vigili del fuoco

Dopo l'incendio divampato nel villaggio turistico di Rosolina Mare, che ha distrutto quattro unità abitative e danneggiato pesantemente una quinta, la Procura di Rovigo ha aperto un fascicolo per incendio colposo a carico di ignoti.

Il rogo si è sviluppato alle 3.30 del mattino, colpendo una serie di casette dove, in quel momento, alloggiavano, ventisei persone, di cui 6 rimaste intossicate. Si tratta di una famiglia vicentina, ora tornata a casa: solo un bambino è rimasto in ospedale in via precauzionale, ma sta bene. 

Lanciato l'allarme sul posto sono intervenuti i pompieri di Adria e Rovigo con tre squadre, e i caschi rossi hanno lavorato fino al mattino per domare le fiamme. Sabato, poi, i sopralluoghi del Nucleo investigativo antincendi dei pompieri, che stanno cercando di capire cosa avrebbe causato l'incendio, e la Procura attende la loro relazione.

Al momento sembra esclusa la pista del dolo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl