you reporter

DELTA FERRARESE

Muore dopo la puntura al mare

E’ morto dopo una settimana di ricovero nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Cona

Muore dopo la puntura al mare

Un’altra vittima per il West Nile. A due passi dal Polesine, appena di là dal Po. E’ morto, infatti, dopo una settimana di ricovero nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale ferrarese di Cona, un uomo di 77 anni, originario di Mezzogoro ma da tempo residente a Biella, che ha contratto la malattia durante un periodo di vacanza al Lido delle Nazioni. Si tratta della sesta vittima nel territorio della provincia di Ferrara.

L’uomo è stato infettato dal virus del West Nile dopo essere stato punto da una zanzara del tipo culex: le zanzare comuni che pungono soprattutto in orario notturno tra il tramonto e l’alba, a differenza della zanzara tigre che invece predilige le ore del giorno.

La vicina provincia di Ferrara è la zona più colpita dai decessi causati dal West Nile. In Emilia Romagna salgono così a 13 i decessi: oltre ai sei di Ferrara se ne aggiungono tre a Ravenna e due in provincia di Bologna.

Sono invece dieci le vittime nel Veneto, tre delle quali in Polesine a cui aggiungere il caso di un 83enne trevigiano, morto lo scorso fine settimana nell’ospedale del capoluogo della Marca, ma che - prima di essere ricoverato - aveva passato un periodo di vacanza in una località balneare del Delta de Po. Per questo, si ipotizza che l’uomo, che non soffriva di patologie pregresse, possa aver contratto il virus proprio nella nostra provincia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl