you reporter

Il caso

Corpo decapitato nel Po, le tracce portano a Pavia

La trasmissione "Chi l'ha visto?" mette in relazione il macabro ritrovamento di Ca' Lattis con la scomparsa di una casalinga 59enne avvenuta nel novembre scorso.

Corpo decapitato nel Po, le tracce portano a Pavia

Le tracce portano verso Pavia. Possibile svolta nel giallo del corpo decapitato e senza avambracci emerso dalle acque del Po, tra Ca' Lattis di Taglio di Po e Santa Giulia di Porto Tolle, nel tardo pomeriggio di lunedì.

E' la nota trasmissione tv "Chi l'ha visto?" a mettere in relazione il macabro ritrovamento con la scomparsa di una donna, avvenuta lo scorso anno a Pavia.

Durante il programma, infatti, è stata lanciata l'ipotesi che il corpo possa appartenere a Luciana Fantato, casalinga di 59 anni scomparsa da casa, a Gambolò, sei chilometri da Vigevano e altrettanti dal Po, il 10 novembre dello scorso anno. Gli inquirenti, comunque, per il momento non si sbilanciano su questa ipotesi.

Sul corpo, la procura di Rovigo ha disposto l'autopsia, della quale si sta attendendo l'esito. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl