you reporter

Bosco Mesola

Furti strani in chiesa e il sospetto di satanismo

Ai confini del Delta del Po la strana vicenda legata a sparizioni di libri dedicati ai morti del luogo e "apparizioni" di personaggi strani ed equivoci.

Furti strani in chiesa e il sospetto di satanismo

Furti strani nella chiesa di Bosco Mesola, ai confini con il Delta del Po. Giovedì scorso è scomparso il volume con le foto e i ricordi di tutti i giovani morti prematuramente.

Così per precauzione, un altro libro che si trova in chiesa a Goro è stato nascosto. Si tratta del terzo episodio inquietante successo a Bosco Mesola (Ferrara): già a Mesola era scomparso un libro di morti, poi stessa cosa, ieri mattina, venerdì a Bosco Mesola.

Martedì mattina 8 gennaio, poi una delle maestre che insegna all’asilo attaccato alla chiesa, entrando nel cortile della scuola ha visto un uomo incappucciato correre fuori e si è insospettita.

Parcheggiando l’auto ha notato un fagotto, una sorta di tappeto arrotolato e ben legato. La donna ha quindi chiamato i carabinieri che all’interno hanno trovato una mazza e un grosso coltello. Le armi sono state sequestrate e i militari assieme ai dirigenti scolastici hanno ritenuto opportuno scortare i piccoli tanto all’entrata che all’uscita della scuola.

Altri episodi insospettiscono don Francesco Garbellini, che si trova costretto a chiudere la chiesa "io che l'ho sempre tenuta aperta".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl