you reporter

Pescatori di frodo finiti nelle reti delle Fiamme Gialle

Guardia di Finanza

80232
Pescavano senza avere nessuna autorizzazione e in una zona in cui vige il divieto. Ma i predoni del mare che avevano scelto Porto Levante come territorio da depredare, sono finiti nelle reti della Guardia di Finanza.



Nei giorni scorsi, infatti, le Fiamme Gialle hanno sequestrato, in due distinte operazioni, ben tre barche da pesca abusive: chi le pilotava pur avendo a bordo un'attrezzatura professionale, non era provvisto delle autorizzazioni necessarie alla pesca.



Tuttavia, anche avendo i documenti in regola, i pescatori sarebbero stati sanzionati ugualmente visto che avevano gettato le reti in una zona vietata.



Una manovra che ai predoni è costata la confisca delle tre imbarcazioni, custodite nel deposito della polizia provinciale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl