you reporter

I Free Bikers lasciano Hanoi: l'avventura continua

Dai Voce al tuo viaggio

Verso un nuovo orizzonte. Dopo cinque giorni, lunedì 26 febbraio i Free Bikers hanno lasciato Hanoi per proseguire il loro tour del Vietnam in bicicletta.
"Il dipartimento di italianistica dell'università, il nostro punto di riferimento, ci ha consentito di conoscere la città nei minimi particolari - raccontano i cicloamatori - le nostre guide ci hanno fatto conoscere lo spirito vietnamita, davvero molto accogliente, la loro storia secolare, e ci hanno mostrato come il paese si stia modernizzando".



"L'ambasciatrice Piccioni e il suo segretario Costantini ci hanno confermato l'amicizia e i costanti collegamenti tra il Vietnam e l'italia sotto l'aspetto economico e culturale. La nostra missione è stata accolta molto positivamente: le autorità del luogo ci hanno riservato un'attenzione davvero particolare, senza consideraci come dei semplici turisti".



Ad Hanoi i Free Bikers hanno visitato il museo etnografico, il villaggio Duong Lan, sito Unesco, le pagode dove si venerano i re e i generali che nei secoli contribuito difesa e formazione del Vietnam, e la splendida baia di terra di Ninh Binh. Inoltre hanno potuto gustare l'arte culinaria del paese, ricca di tanta frutta e verdura con diversi piatti a base di carne di pollo, manzo, capra e di pesce d'acqua dolce, accompagnati da salse davvero particolari. "Lo Street Food è molto diffuso in tutte le vie di Hanoi", raccontano. Ora il gruppo si sposterà ad Hue, situata al centro del Vietnam vicino al mare: "Troveremo un clima quasi estivo - spiegano - il che va bene per noi visto che dovremo pedalare parecchio".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl