you reporter

IL CASO

“Grazie a me raccogliete i frutti dell’accordo”

“Usate questi soldi per cui ho lottato per scuole, decoro urbano e servizi sociali”

“Grazie a me raccogliete i frutti dell’accordo”

Non nasconde la sua soddisfazione anche nei confronti di esponenti del centrosinistra l’ex sindaco Thomas Giacon, di fronte all’accordo con Adriatic Lng per il pagamento dell’Ici.

Una notizia importante per tutta la città che va a chiudere una questione iniziata nel maggio 2016 quando ero sindaco. Sono abbastanza soddisfatto per questo esito che ha dato ragione alla nostra città, per quanto mi riguarda, si è trattato di un atto giusto e di responsabilità in cui io ho creduto sin dal principio insieme a parte della mia amministrazione e al Consvipo (garante degli accordi territoriali con Adriatic Lng)”.

Giacon non manca di attaccare: “Diversamente da alcuni esponenti politici di spicco del centrosinistra polesano e da chi oggi siede tra i banchi della maggioranza a Porto Viro, sindaca e vice compresi. Azione che si somma a quella intrapresa con successo per recuperare un credito attivo da Polesine Acque (oggi Acque Venete), che permetterà al comune di incassare entro il 2023 una cifra pari a 1.431.513 euro”. Secondo l’ex sindaco queste azioni “potevano essere avviare già molto tempo fa. Nessuno fra chi mi ha preceduto si è mai prodigato”.

Forte della paternità dell’accordo, Giacon poi sottolinea che Porto Viro avrebbe potuto ottenere molto di più. “Le piattaforme sono soggette a Ici e sono classificabili nella categoria catastale D/7 o in mancanza di questo, sulla base imponibile del bilancio delle stesse. Oggi chi si vanta del discutibile risultato ottenuto è proprio chi non ha avuto la lungimiranza e aggiungo il coraggio di intraprendere a suo tempo queste azioni, preferendo raccogliere l’eredità del lavoro e delle battaglie (sempre messe in discussione) intraprese da altri, accontentandosi di una somma probabilmente inferiore a quanto si sarebbe potuto ottenere e ciò non mi sorprende”.

Anche l’ex sindaco Thomas Giacon, come in precedenza ha fatto anche Geremia Gennari dice la sua sulla destinazione della somma che verrà destinata a Porto Viro. “Auspico che queste somme siano spese saggiamente per il bene del nostro territorio per esempio a favore degli edifici scolastici ‘non tutti a norma e privi di Cpi’, dei servizi sociali e delle persone meno abbienti, sulla viabilità e arredo urbano, sicurezza, e non siano spesi con superficialità come fatto fino ad ora.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl