you reporter

La piena è in arrivo, ecco perché questa volta il Po fa paura

Il grande fiume

65517
Il Po, questa volta, preoccupa davvero.
A guardare il grande fiume, in questi giorni, l'arrivo di una piena sembra impossibile: il livello dell'acqua sta crescendo, ma a occhio nudo quasi non si nota.
In realtà, la piena che sta scendendo a valle dal Piemonte è già arrivata a Piacenza, dove il livello idrometrico ha fatto scattare il livello d'allarme, e fra la serata di oggi (sabato 26 novembre) e la mattinata di domani (domenica 27 novembre) dovrebbe arrivare in Polesine.
La preoccupazione maggiore - a sentire gli esperti - è dovuta in questo caso a tre fattori concomitanti: il grande numero di detriti che il fiume sta trascinando nella sua corsa; la scarsa pulizia di alcuni tratti dell'alveo (in particolare in basso Polesine, dove si sono create vere e proprie isole di sabbia) e il vento che da lunedì mattina dovrebbe cambiare direzione.
Le previsioni meteo parlano di un forte vento di bora, che potrebbe rendere difficile il fluire delle acque, in particolare in alcuni dei rami del Delta.
A Ficarolo, intanto, sono iniziati i turni di guardia lungo gli argini.
Di certo, anche in questo caso così come due anni fa, è previsto che le golene vengano allagate.
Servizi sulla Voce in edicola sabato 27 novembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl