you reporter

Rivoluzione nei rifiuti: se differenzi bene paghi meno

Immondizie

42805

Rifiuti: scelta strategica sul futuro da fare entro lunedì

Raccolta differenziata spinta in arrivo per circa settemila rodigini. E addio totale ai “cassonetti intelligenti”, con l’attivazione - ma in una seconda fase - del porta a porta anche per il centro città.



E’ questo il “Progetto Rovigo” di Ecoambiente, presentato l’altra sera dall’azienda pubblica di raccolta e smaltimento dei rifiuti ai sindacati di categoria dei lavoratori. Ma che per entrare in vigore avrà bisogno dell'ok del comune, che potrebbe arrivare già a maggio.



Il primo step, previsto già per quest’anno, riguarderà le frazioni e la prima periferia della città, e coinvolgerà complessivamente circa settemila persone. L’espansione, poi, riguarderà tutto il centro città, 17mila utenze fisse.



Una delle caratteristiche fondamentali del “Modello Contarina” - che Ecoambiente conta di importare anche a Rovigo - è rappresentata dalla tariffa applicata al singolo utente (famiglia, azienda, ente o altro soggetto) che viene commisurata all’effettiva produzione di rifiuti, in base al principio “paghi quanto produci”.



Il servizio completo e tutti i dettagli sulla Voce in edicola venerdì 21 aprile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl