you reporter

L'assessore della giunta leghista fa affari d'oro con i profughi

Il caso

38790

Profughi all'ostello Canalbianco

Fa l’assessore in una giunta leghista. Ma contemporaneamente è nel consiglio di amministrazione di una cooperativa che ha raddrizzato i propri bilanci proprio grazie all’accoglienza dei richiedenti asilo.



E’ lo strano caso di Andrea Donzelli, responsabile della cultura nell’esecutivo di Massimo Bergamin. Ma mentre il sindaco è in prima linea nel chiedere di vederci chiaro sulla gestione dell’accoglienza e sul giro d’affari per le coop, l’assessore fa affari proprio con i profughi.



La Porto Alegre, che gestisce l’ostello di Bosaro, nel proprio rendiconto iscrive come prima voce di spesa 9 euro e 20 centesimi che paga ogni giorno per l’affitto della struttura. Fanno 268mila 640 euro l’anno.



Soldi sono “benedetti” per Aquathlon, la società di cui era presidente (fino al dicembre 2015) Andrea Donzelli. Una carica da cui si è dimesso per motivi di opportunità, salvo poi rientrare, nel giugno 2016, nel consiglio di amministrazione.



Tra il 2012 e il 2013 la gestione di Aquathlon aveva fatto registrare oltre 30mila euro di perdite. Nel 2014, anno di arrivo dei primi richiedenti asilo, la svolta: “rosso” ripianato, ricavi per 64mila euro, e primi timidi utili (1.826 euro) su un fatturato complessivo di 98.524. Un fatturato che l’anno successivo, il 2015, è salito a 120mila euro, con ricavi per 102mila e utile di 6.236 euro. Dopo non è dato sapere, perché il bilancio 2016 non è ancora stato depositato in Camera di Commercio.



Il servizio completo e tutti i numeri sulla Voce in edicola sabato 15 luglio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Acquevenete assume 10 persone
SOCIETA’ PARTECIPATE

Acquevenete assume 10 persone

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl