you reporter

45 milioni per la sanità polesana

Il Il direttore Compostella e l’assessore Corazzari presentano la ristrutturazione dell’ospedale

89736
45milioni per rimettere a nuovo l’ospedale di Rovigo e migliorare le strutture sanitarie di Adria e Trecenta.


Una pioggia di risorse finanziarie che dalla Regione Veneto sta per finire sulla sanità polesana e che porterà, in particolare, ad un nuovo volto per quel che riguarda strutture, logistica e tecnologia dell’Ulss 5.


Il piano è stato presentato ieri dal direttore generale della Ulss polesana Antonio Compostella. Assieme a lui, oltre ai suoi collaboratori, anche l’assessore regionale Cristiano Corazzari che ha puntualizzato come “il sistema sanitario polesano è tenuto in brande considerazione dalla giunta regionale veneta. Siamo riusciti a garantire importanti investimenti per portare la sanità del polesine all’eccellenza, tenendo anche conto delle sue criticità legate al territorio e ad una alta percentuale di popolazione anziana”.


Oltre 40 milioni di euro, quindi, sono l’investimento complessivo che “farà sì - ha detto Compostella - che nei prossimi 5 anni anni ci saranno cantieri aperti in continuazione, ma senza mai interrompere alcun servizio sanitario. Sarà una sorta di incastro senza disagi per l’utenza né per il servizio”.


Il servizio completo sulla Voce del 12 agosto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl