you reporter

Smog già oltre i limiti, in arrivo il blocco anche per le auto Euro 3

Rovigo

97014
La coltre di nebbia che saluta il mattino di Rovigo, le temperature che si abbassano e l’inverno che avanza non lasciano “respiro”, è proprio il caso di dirlo, ai polmoni dei rodigini. E in questi giorni il bollettino dell’Arpav sulla qualità dell’aria nel capoluogo e ad Adria preannuncia un inverno di lotta allo smog. Se infatti i livelli di Pm10 registrati ieri erano un punto sotto lo sforamento, ovvero 49 microgrammi per metro cubo d’aria (il parametro per parlare di aria scadente è tra 50 e 100), negli ultimi 10 giorni l’Agenzia per l’ambiente del Veneto ha segnalato tre sforamenti, segno che non c’è nulla di buono da aspettarsi.


Gli uffici ambiente del Comune sono già al lavoro per arginare il problema e la novità di quest’anno è che il blocco del traffico in città interesserà anche i mezzi “Euro 3”, ovvero quelli immatricolati dopo il 1 gennaio del 2011.
Oltre all’ordinanza antismog, che è prevista a giorni, il Comune interverrà anche con le tre giornate ecologiche che saranno concordate con gli altri capoluoghi. Rovigo è già fuorilegge per quanto riguarda la qualità dell’aria. Siamo a 38 sforamenti, quando il limite consentito è di 35.


Inquinamento anche ad Adria, dove gli sforamenti sono già 30 nel 2017, con tre negli ultimi 10 giorni. A inizio ottobre, addirittura, la città etrusca ha toccato i 66 microgrammi di Pm10 per metro cubo d’aria: peggio che a Rovigo.



Il servizio completo sulla "Voce" di oggi, giovedì 12 ottobre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl