you reporter

Autostrade più care, è protesta

Economia

108375
La Confartigianato di Rovigo alza la voce contro i rincari del prezzo delle autostrade, scattati dal primo gennaio.



“Inesorabili dal primo di gennaio, arrivano gli incrementi per i pedaggi che ovviamente andranno a gravare ulteriormente sulla categoria dell’autotrasporto. I rincari sulle tratte autostradali, venete in particolare di certo non andranno a migliorare la qualità del servizio della rete autostradale italiana e non sono nemmeno imputabili all’inflazione”.



Queste le parole del presidente provinciale di Confartigianato autotrasporto Flaviano Tiengo, che sottolinea come “anche un aumento del solo 2% dopo anni di inflazione zero vada a gravare pesantemente sulla categoria dell’autotrasporto”.



Analizzando la percorrenza media di un vettore che trasporta merci per conto terzi risulta infatti che oltre il 70% della sua percorrenza lavorativa annua sia su autostrade a pedaggio: diventa dunque chiara l’incidenza che l’aumento rappresenti un pesante salasso per le imprese del settore autotrasporto.



Per capirlo - sottolineano ancora dall’associazione di categoria - “basti pensare alle aziende che trasportano merci per conto terzi, i pedaggi autostradali impattano sul bilancio di queste aziende di circa il 10%, e sono la terza voce nella tabella dei costi di un attività, precedute solamente dalle spese per personale e carburante”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Acquevenete assume 10 persone
SOCIETA’ PARTECIPATE

Acquevenete assume 10 persone

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl