you reporter

Questura

La Mobile arresta un marocchino con oltre un chilo di droga

Gli uomini del vicequestore aggiunto Zito hanno portato in carcere uno spacciatore marocchino di 42 anni.

La Mobile arresta un marocchino con oltre un chilo di droga

Il vicequestore aggiunto Bruno Zito

La Squadra mobile di Rovigo, guidata dal vicequestore aggiunto Bruno Zito, ha portato a termina una operazione contro lo spaccio di droga a Rovigo, partendo dalla segnalazione di una mamma che aveva scoperto la tossicodipendenza del figlio, arrestando un marocchino con un ingente quantitativo di droga.

Tutto è iniziato, come detto, dalla denuncia della signora che a settembre aveva parlato con gli agenti della Mobile spiegando come fosse certa che il figlio si drogasse. Dalla perquisizione in casa del ragazzo, erano state trovate alcune quantità di sostanze stupefacenti. Da quel momento è partita l'indagine, conclusa dalla Mobile a fine gennaio, con l'arresto di cinque persone alcune delle quali richiedenti asilo.

Proseguendo nelle indagini, inoltre, gli uomini di Zito sono riusciti a ottenere dalla procura sette decreti di perquisizione, oltre a uno dalla procura dei minori, che all'alba di martedì 17 aprile hanno permesso di trovare a casa di un cittadino di origine marocchina, F. E, 42enne residente a Badia Polesine, un chilogrammo di hashish e 25 grammi di cocaina, oltre a del denaro. L'uomo è stato arrestato ed è in carcere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl