you reporter

Economia

“Cooperative, ricetta di sviluppo”

Confcooperative festeggia il bilancio in attivo e prepara il nuovo piano industriale. Le società di servizi superano il milione di fatturato e scommettono sulla medicina no profit.

“Cooperative, ricetta di sviluppo”

Confcooperative una realtà in crescita. Lo afferma Carlo Stocco, presidente dell’associazione provinciale, ai margini del consiglio della centrale cooperativa territoriale che ha presentato i bilanci del 2017. “La situazione per la nostra associazione territoriale è buona - le sue parole - e il 2018 è all’insegna di alcune azioni prioritarie: la promozione di nuova cooperazione, anche affidando al CoopUp una serie di interventi innovativi; la gestione di progetti di sistema per la promozione della comunità, a partire dagli interventi di politica attiva del lavoro che Confcooperative fa con tanti comuni della provincia”.

E’ stata anche l’occasione per presentare i bilanci di esercizio delle due società di sistema (Asser.coop e PolesineLab). Particolare soddisfazione è infatti stata espressa da consiglio e dirigenza per il lavoro svolto nel 2017: “E’ stato per noi un anno particolare, in cui abbiamo raccolto i risultati i del piano industriale che avevamo lanciato nel biennio precedente - afferma Simone Brunello, direttore provinciale di Confcooperative e delle società dei servizi - il fatturato aggregato delle due società supera il milione di euro, abbiamo utili per entrambe le cooperative di servizi e anche la situazione finanziaria è buona”.

Tra i risultati maggiormente apprezzati nel corso dell’annualità conclusa: i servizi di consulenza societaria, anche per le nuove imprese erogati dal CoopUp; i progetti di inserimento lavorativo con i comuni; e l’investimento in ambito sanitario con Asser.coop che ha investito nella sanità entrando come socio in una nuova impresa sociale che intende avviare ed acquistare strutture sanitarie per gestirle in modo non profit.

Il 2018 sarà un anno di consolidamento e di definizione del nuovo piano industriale: “Puntiamo ancora di più sull’innovazione e sui servizi di valore aggiunto - concludono Stocco e Brunello - con un modello di business che andremo a potenziare in altri mercati per portare proprio i ‘valori cooperativi’ come ricetta di crescita e sviluppo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl