you reporter

Rovigo

Don Gianni sventa una truffa ai danni di un anziano

Il cappellano della polizia ha immediatamente allertato gli agenti, intervenuti sul posto

Don Gianni sventa una truffa ai danni di un anziano

Si è insospettito e ha allertato una pattuglia della Polizia che, intervenuta sul posto, ha evitato che un anziano cadesse nella classica truffa dell'agente Enel.

Protagonista della storia è don Gianni Vettorello, cappellano della polizia di stato, che questa mattina ha aperto la porta a un ragazzo con tanto di tesserino della società che distribuisce energia: il giovane voleva proporre un contratto con tanto di sconto della società, ma il parroco non c'è cascato, invitandolo ad allontanarsi.

Il giovane è andato via dal pianerottolo, ma non si è arreso, bussando poi, alla porta di un vicino condomino del parroco che lo ha fatto entrare. Il cappellano ha quindi richiesto l'intervento della polizia, che intervenuta sul posto, ha beccato il ragazzo che stava per far firmare un nuovo contratto all'anziano rodigino.

A quanto pare si tratterebbe di una persona già nota alle autorità, che in città, e non solo, propone nuovi contratti o sconti da parte di una società.

Nei giorni scorsi però, i carabinieri, anche in seguito a una serie di incontri  sul territorio per mettere la comunità in allerta dai truffatori, ha invitato la collettività a diffidare da chi propone contratti e sconti, chiedendo dati coperti da privacy. Chiedendo di contattare sempre le forze dell'ordine in caso si abbiano di dubbi, perché chi è in buona fede, non ha problemi a farsi identificare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl