you reporter

Palazzo Celio

Ecco i quindici nuovi cacciatori di cinghiali

L’esame di abilitazione per le doppiette, che opereranno però fuori Polesine.

Ecco i quindici nuovi cacciatori di cinghiali

Esame di abilitazione, a Palazzo Celio, per una quindicina di nuovi cacciatori di cinghiali. I cacciatori che hanno seguito il corso per ottenere il via libera alla caccia del cinghiale, infatti, hanno sostenuto la prova finale, in provincia, di fronte alla commissione formata dai responsabili del servizio caccia.

L’abilitazione non servirà a cacciare cinghiali qui in Polesine, dove la specie praticamente non è presente: il corso è stato organizzato a fronte delle sempre maggiori richieste, da parte di doppiette di casa nostra, di poter andare a caccia di questo animale in altre regioni dell'Italia settentrionale e centrale. A causa delle normative regionali, infatti, i cacciatori polesani non potevano essere ammessi alla partecipazione ai corsi organizzati nelle province limitrofe.

L’esame si è svolto dopo sei lezioni teorico-pratiche per un totale complessivo di 18 ore. Ai corsisti è stata fornita la formazione, sia in ordine alla biologia ed ecologia, sia agli aspetti legislativi che gestionali, con particolare riferimento, fra l’altro, alle tecniche di prelievo, armi, ciclo biologico dell’animale, come riconoscerne sesso ed età, diversi sistemi di caccia fino alle norme di sicurezza.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl