you reporter

Il concorso

Vado Sicuro, premio a ritmo rap

Questa mattina alla Fattoria la consegna dei riconoscimenti ad asili ed elementari. In Polesine aumentano gli incidenti: una canzone contro l’uso del cellulare alla guida.

Sono la scuola primaria Manzoni di Bergantino e la scuola dell’infanzia Maria Immacolata di Fiesso ad aggiudicarsi il primo premio, nelle rispettive, sezioni di Vado Sicuro, concorso sulla sicurezza stradale che, alla Fattoria, ha vissuto la sua prima giornata di premiazioni, mentre domani si svolgerà la cerimonia finale, con la premiazione dei vincitori della sezione scuole secondarie.

I dati riferiti alla polizia stradale di Rovigo ci dicono che purtroppo, a differenza degli anni precedenti, che hanno visto un sensibile e costante calo della sinistrosità nel suo complesso, l’ultimo anno in esame, il 2017, ha visto un netto incremento dei sinistri rilevati.

Ecco allora l’importanza fondamentale di un progetto come Vado Sicuro, che ha accompagnato l’anno scolastico di circa tremila studenti della provincia di Rovigo. Migliaia di bambini e ragazzi che attraverso modalità diverse e percorsi educativi anche molto differenti, concorrono ad un unico obiettivo: radicare una cultura della sicurezza, un senso civico che contribuirà a farli crescere come cittadini responsabili e consapevoli.

Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, dopo la scuola di Fiesso, premiata con un buono acquisto di 250 euro, secondo premio alla scuola di Fratta (200 euro), quindi terzo premio a pari merito (150 euro) per Melara, Papozze e Castelguglielmo. Tra le scuole elementari, terzo posto ex aequo per la Donatoni di Rovigo, la Pighjn di Lusia, la Mazzini di Villanova del Ghebbo, la De Amicis di Ceneselli, la scuola di Mardimago e quella di San Bellino.

Durante la cerimonia, momento speciale quando i bambini della scuola dell’infanzia di Fiesso Umbertiano si sono esibiti in una canzone rap da loro composta, un invito in chiave divertente a rispettare le regole della strada. Il brano si intitola “Il cellulare non usare più (finché guidi)” e per la sua realizzazione i piccoli rapper si sono avvalsi della collaborazione delle loro famiglie e del dj Luchino. Alla Fattoria, è esposta una selezione degli elaborati realizzati dalle scuole partecipanti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl