you reporter

Rovigo

Con la manovra di luglio sbloccati 2 milioni. "Da domani si cambia"

Lo ha annunciato con ottimismo il sindaco Massimo Bergamin, elencando gli interventi che "da domani" saranno cantierabili e spendibili entro il 30 novembre (altrimenti finiranno nel prossimo avanzo di bilancio". Ecco i lavori che dovrebbero partire a breve

Con la manovra di luglio sbloccati 2 milioni. "Da domani si cambia"

Grazie agli utili di Asm spa e di altre partecipate (770mila euro) e grazie a quasi 600mila euro sbloccati dalla copertura “contenziosi”, e a una serie di crediti sportivi e mutui contratti, la giunta Bergamin vara la manovrina di luglio, sbloccando quasi 2 milioni di euro da “spendere” già da domani.

"E' arrivato il momento della svolta: entro fine luglio il Comune di Rovigo sbloccherà circa 2 milioni di euro". Il sindaco Massimo Bergamin ha annunciato, oggi 12 luglio, ringraziando la sua squadra, una serie di interventi che coinvolgeranno a 360 gradi la città.

"Cantieri, opere, risposte immediate su tutti i fronti. E' questa la notizia che non vedevo l'ora di dare ai mie concittadini. Ciò dimostra che l'Amministrazione c'è e che ha sempre lavorato con impegno e dedizione a favore dell'interesse pubblico, nonostante varie difficoltà. Un grazie particolare alla mia squadra di governo e ai miei più stretti collaboratori per la perseveranza, forza d'animo e impegno mai venuti meno in alcun momento".

Una parte degli utili destinati sarà sbloccata grazie alla delibera di salvaguardia degli equilibri di bilancio, che sarà approvata dal Consiglio Comunale entro la fine del mese di luglio. Il valore totale della manovra è di 770mila euro euro derivante da utili di partecipate (Asm Spa, Inarpo, cessione Catullo, As2, Ecoambiente).

Con questi fondi si darà il via alla tanto attesa rotatoria tra Buso e Sarzano, cofinanziata con la Regione, si sistemerà il parco Tassina, il primo parco accessibile ai disabili della città, si farà la manutenzione della casa d'accoglienza Mimma, mentre 120mila euro saranno destinati a buche e strade, 40mila euro per lotta a zanzare, topi, ratti e colombi. Alla Cultura andranno 40mila euro, altrettanti all'Urbanistica, 15mila euro per Ottobre rodigino e Natale.

Un'altra parte degli utili, del valore di 594.000 euro, verranno impiegati da subito, a partire da domani 13 luglio 2018, grazie a un parziale sblocco del fondo contenziosi legali. E' stato l'avvocato civico Ferruccio Lembo ad assicurare grazie a una sentenza, la copertura del fondo. In ogni caso il Comune rimarrà in grado di coprire l'eventuale surroga derivante dal caso Baldetti che, ad oggi, a sua volta, blocca oltre 2.5 milioni di euro dell'avanzo di bilancio 2017.

Questi ultimi soldi serviranno per l'Accademia dei Concordi (157.500 euro), per la Rotonda (22.500 euro), per le scuole paritarie (160mila euro), per il Cur (45mila euro), per il piano abbattimento barriere architettoniche (28mila euro), per il trasporto disabili (18mila euro), per il teatro sociale (70mila euro), per la torre Donà (42.861 euro), per il nuoto disabili (50mila euro).

Saranno poi assicurati lavori di restauro per le palestre di Mardimago, Tassina, San Pio X e Palazzetto dello Sport grazie a mutui contratti e credito sportivo per un totale di 555mila euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl