you reporter

ROVIGO

Il prefetto saluta Rovigo : "Preoccupano gli atti vandalici"

Enrico Caterino, il prefetto uscente di Rovigo, si sta per trasferire a Ravenna. Tra le sue speranze per lo sviluppo del Polesine i progetti della macroarea di Arquà, lo sbarco di Amazon a Castelguglielmo e il villaggio turistico di Porto Tolle. Lo preoccupano i vandali, soprattutto nel capoluogo di Rovigo. "Ma stiamo prendendo provvedimenti".

Il prefetto saluta Rovigo : "Preoccupano gli atti vandalici"

ll prefetto Enrico Caterino

Non aveva chiesto il trasferimento e fino a giovedì scorso non ne sapeva nulla. "E' stata una mia amica a chiamarmi per dirmi che ero stato 'promosso' e che sarei andato a Ravenna". E' tempo di saluti per il prefetto Enrico Caterino, che dopo due anni in Polesine lascia "un territorio tranquillo, accogliente e con tanti problemi risolti".

Un Polesine che gli sta  a cuore, come alcuni progetti che lui stesso ha seguito e a cui tiene, nell'ottica dello sviluppo territoriale: lo sbarco di Amazon a Castelguglielmo, la Macroarea di Arquà Polesine e la riqualificazione dell'ex centrale Enel di Polesine Camerini.

Sul fronte immigrazione, con 470 richiedenti asilo "siamo tranquilli". E ha aggiunto: "In questi giorni con il questore abbiamo fatto un giro delle strutture e ho trovato persone molto tranquille e territori più che controllati con l'arrivo dei profughi. L'accoglienza ha portato controlli e i balordi hanno lasciato quelle aree“.

Sicurezza e reati. Caterino e tutto il comitato sicurezza hanno puntato soprattutto sulle truffe agli anziani e sui reati predatori. "Il territorio del Polesine per sua natura si presta ai reati predatori - ha dichiarato - Ci persone senza scrupoli che si intrufolano anche di notte. I reati di questo tipo preoccupano di più per risvolti psicologici sulle vittime. In questo periodo, poi, siamo concentrati sul contrasto all'abusivismo commerciale". Ma ultimamente sono gli atti vandalici che preoccupano. Soprattutto a Rovigo "ma ci stiamo lavorando con più controlli in alcune aree".

Il prefetto ringrazia tutta la squadra di collaboratori, dal questore Fabio Cilona, al comandante dell'Arma, Antonio Rizzi, al colonnello della Guardia di Finanza, anche lui in trasferimento, Nicola Sibilia. "Senza questa sintonia non si sarebbero ottenuti i risultati che abbiamo ottenuto".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl