you reporter

Degrado

Via Boscolo tra le buche e i rifiuti

Nella centralissima strada continua l’abbandono di immondizia fuori dai contenitori. Sfregio alle mura storiche. E l’asfalto è costellato di buche e voragini, soprattutto nei parcheggi.

Via Boscolo tra le buche e i rifiuti

Non c’è pace per la zona attorno a piazza Merlin. Via Boscolo, la strada che dalla piazza con la fontana si allunga verso via Gattinara, dove sorge quella che era la caserma Silvestri, ha due problemi ciclici: le buche, e l’immondizia.

L’isola ecologia all’altezza dell’incrocio con via Bortoloni è da sempre teatro di abbandono di rifiuti di vario tipo, rigorosamente fuori dai contenitori della raccolta differenziata. Ultimi arrivati, in ordine di tempo, gli scheletri di un paio di brandine, lasciate proprio sul marciapiede, dietro ai bidoni stessi. A fianco, quello che resta della cuccia di un cane, avvolta (chissà se le due cose sono collegate?) dal filo spinato. Non certo il massimo.

Ma non è questo l’unico caso di incuria che si può scorgere passeggiando per questa strada, pur centralissima. Proprio a due passi dall’isola ecologica, c’è uno degli ultimi tratti visibili di quelle che erano le antiche mura medievali della città. Ma nell'aiuola che costeggia le mura da tempo è riverso un segnale stradale. Oltre a questo, le antiche mura devono sopportare anche la carcassa di una bicicletta, appartenuta chissà a chi.

E poi ci sono le buche. Aggiustato, due anni fa, quello che era il peggior marciapiede della città, resta la strada, con i suoi tombini sconnessi e voragini aperte, soprattutto in corrispondenza dei parcheggi. E residenti e frequentatori di via Boscolo non possono fare altro... che sopportare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl