you reporter

Rovigo

Svuotava le casse dei distributori di benzina: arrestato

L’uomo era un professionista nella clonazione di chiavi, stanato nel bolognese

È stato arrestato ieri dagli uomini della Questura di Rovigo, e ora è ai domiciliari, D.N.P, del ‘57, rintracciato nel bolognese: una persona dal lungo trascorso criminale, con numerosi precedenti, considerati un professionista dello scasso che ha messo a segno colpi in tutta Italia.

Una persona dedita esclusivamente ai furti delle casse dei distributori di benzina, e a Rovigo era riuscito a mettere a segno dei colpi dai alcune migliaia di euro, in particolare nella Esso di viale Porta Adige. Da quando è partito l’ordine di carcerazione non è stato facile rintracciarlo perché l’uomo era in continuo movimento. Ieri la polizia lo ha arrestato grazie alla collaborazione degli agenti di Bologna: un’operazione seguita dalla sezione reati contro il patrimonio della Questura di Rovigo.

L’uomo utilizzava una lunga serie di chiavi, apriva e chiudeva le casse senza che nessuno se ne accorgesse: una persona esperta, che riusciva ad aprire e chiudere le casse automatiche dei vari distributori. Con una chiave vergine, una limetta e saldature ad argento riusciva, infatti, a riprodurre qualsiasi tipo ti chiave per aprire le cassaforti: combinava conoscenza elettronica a conoscenze di fabbro.

Un vero esperto che, nel corso del tempo, da quanto ricostruito dagli agenti, era riuscito a realizzare colpi che gli avevano fruttato oltre diecimila euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl